Capodanno a Roma: le alternative per il cenone e non solo

Stai cercando un evento o anche solo una location, o un ristorante per il prossimo capodanno a Roma? Come certamente immagini, le possibilità sono numerose. Roma è una grande città e offre un po’ di tutto. Questo è senz’altro un pregio, che non tutte le altre città garantiscono. Tuttavia, è anche un’arma a doppio taglio. Tanta scelta, infatti, significa difficoltà di scelta.

Il rischio di compiere qualche errore di valutazione è alto, con tutto ciò che ne consegue. Iniziare il nuovo anno partecipando a un evento noioso non è il massimo e lascia con l’amaro in bocca. Per inciso, ciò vale tanto per chi cerca il cenone quanto per chi è alla ricerca di un buon veglione (o perché no, entrambi).

Dunque, che fare? Il consiglio è prima di tutto visualizzare la festa che si desidera. Ovvero, capire bene cosa si desidera. E’ meno semplice di quanto si possa immaginare, in quanto significa avere le idee chiare su un evento che comunque è importante. Non siamo ai livelli delle feste post-cerimonia, ma il Capodanno ha un suo significato preciso.

Avere le idee chiare, a sua volta, significa individuare la location che fa al caso proprio. Le tipologie di location possibili sono numerose, e ciascuna offre qualcosa e toglie altrettanto. Insomma, ogni decisione comporta i suoi pregi e i suoi difetti.

Vale la pena quindi passare in rassegna le soluzioni più importanti, e descrivere le possibilità che offrono.

Capodanno a Roma, cosa offre la capitale

Quanto segue riguarda Roma, certo, ma in generale tutte le città più o meno attrezzate. Sia chiaro, stiamo generalizzando ma tirare le somme è necessario, quando l’offerta è così corposa a varia.

  • Ristoranti. E’ la soluzione classica, soprattutto se si cerca un posto dove consumare il cenone di San Silvestro. Il tenore di un ristorante può variare moltissimo da struttura a struttura. Il consiglio è di passare in rassegna le proprie possibilità economiche, e solo dopo procedere con la scelta. Il ristorante di lusso, ben arredato, raffinato è la soluzione ideale, ma potrebbe essere appannaggio di pochi.
  • Sale ricevimento. E’ anch’essa una soluzione classica. L’unica differenza – oltre al tenore generale – rispetto al ristorante risiede nelle dimensioni, in questo caso molto più imponenti. Valgono le considerazioni che abbiamo fatto per i ristoranti, se si eccettua un particolare: i “capodanni” organizzati nelle sale ricevimento sono parecchio più affollati.
  • Locali. E’ la soluzione standard per chi si vuole divertire con musica e ballo. Dunque, pur prevedendo spesso un’offerta “cenone e veglione”, sono più adatti a quest’ultimi. Anche in questo caso si ravvisa una certa eterogeneità di stili e approcci, tanto al locale in sé quanto alla festa, ma minore.
  • Ville. E’ una soluzione particolare, che mette a disposizione un ampio ventaglio di possibilità. Nelle ville, magari d’epoca e ristrutturato all’uopo, è possibile fare un po’ di tutto. D’altronde, la varietà di locali è una delle caratteristiche principali. Si segnala, poi, la presenza frequente di ampi giardini e parchi, che come minimo porgono il fianco a un arredamento esterno di qualità. Se vuoi un capodanno a Roma diverso dal solito, opta per le ville.
CONDIVIDI SU: